DOMENICA 27 Settembre 2015  –  28′ Stra Rhodense


Il percorso era leggermente diverso da quello delle passate edizioni in particolare nella parte dell’arrivo, non siamo più entrati nel bosco finale per poi fare la sparata sul prato in vista dello striscione dell’arrivo.

Personalmente mi piaceva questa parte , facevi finta di rallentare nel bosco, aspettavi la vista del prato e poi ti attaccavi alla bombola dell’ossigeno  “pagare” bonariamente il socio con cui avevi condiviso tutta la corsa.

Un surrogato di agonismo che però piaceva .

Pacco gara al solito degno di nota, ristori Ok e non abbiamo trovato i calabroni !!!!

Siamo partiti quasi tutti insieme anche se la partenza era libera, bello vederci cosi, era un vero gruppo … prendiamo spunto da questo e ripetiamoci anche prossimamente.

La corsa è fatta di singoli che si mettono alla prova , ma non dimentichiamoci che condividiamo una passione , che siamo un gruppo e che se poi qualcuno ne ha di più ben venga per lui.

Il dopo corsa sembrava tranquillo , da tapascioni eravamo sul prato finale a “farla bollire” quando si sono sentiti i tuoni da Berlino e dalla Val Camonica …… Francesco e Sara sono andati come razzi, mica bau bau micio micio.

Bravi  ragazzi, non fermatevi proprio ora.

Potrebbero interessarti anche...