22 Aprile 2019 – Casterno “42′ Marcia dei ciliegi in fiore”

Oggi si festeggia la giornata Mondiale della Terra, ricorre già dal 1970 ma quest’anno le varie manifestazione hanno preso buona parte dei notiziari grazie ad una ragazzina, una ragazzina svedese di 16 anni.

Greta Thunberg il suo nome e durante la conferenza Mondiale sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite è salita sul palco e, con un inglese perfetto, ha fatto tremare i grandi della terra con le loro false promesse e dato inizio ad un movimento ecologista molto seguito dai giovani.

Cosa centra questo con la corsa? Guardate la piantina di dove abbiamo corso, campagne, boschi, respirare aria che sa di natura…il nostro è uno sport ecologico ed è bello correre ma senza lasciare traccia del passaggio. La natura và preservata da noi stessi e una ragazzina ce lo ha ricordato in maniera forte.

Vabbè , stop, torniamo a fare il semplice cronista.

Questa corsa è diventata ormai un evento quasi popolare visto la marea di gente che tutti gli anni vi partecipa, che siano runner, persone che vogliono fare una passeggiata, nordik walker o mamme con bambini.

La corsa inizia con una breve discesa, il paese alle spalle e direzione campagne e Boschi del Ticino .

Mentre parlo del più e del meno mi rendo conto che ho lasciato il mio solito gruppo e trotterello accanto al Piero.

Si entra nella tenuta della Fagiana, il terreno è soffice almeno nel bosco, poi diventa un pochino sconnesso e pieno dei tipici sassi del Ticino.

Primo ristoro, mi perdo anche il Piero….. lui dice che si è attardato a parlare … ma mi raggiunge dopo un pochino ed alla deviazione dei 20 mi punzecchia con un bel “…ora ti lascio ed inizio a correre ..”

La mia risposta è “XXXX… ?!!??^^^ ****“ e basta.
Concludo la mia corsa senza soci ma sempre in piacevole compagnia .

Ristoro super affollato in zona risotto mi accontento del panino che è insieme a 2 Kg di riso come riconoscimento individuale.

Potrebbero interessarti anche...