20 Gennaio 2019 – “43′ MARCIA DI S. ANTONIO”

Sul sito del comune di Zinasco viene presentata una scaletta eventi per la sagra di S. Antonio Abate e la 43^ marcia dà proprio il via ai festeggiamenti quindi noi della VTV non possiamo mancare per dare l’inizio alle danze.
La mattina si presenta fredda, il ritrovo è davanti alla chiesa proprio dedicata al Santo e mentre si attende il rito dei cartellini qualcuno dedica uno sguardo più attento alla facciata della chiesa e si nota una assonanza architettonica con la facciata del Duomo di Vigevano.
Non trovo indicazioni più specifiche ma magari anche voi potreste avere la stessa sensazione osservando ora la facciata dal vostro divano e senza i miraggi che il freddo può portare.

Partiamo, piccolo tratto in periferia del paese, attraversamento
della ferrovia – questa volta non incrociamo la solita littorina e ci manca un pochino il suo fischio di saluto – e poi via sullo sterrato reso duro dal gelo.
Il paesaggio della campagna della Lomellina invernale è il tema dominante della corsa di oggi ma la tranquillità del paesaggio e l’aria ricca di ossigeno rendono piacevole la corsa.
Oggi sono costretto a fare la corta di 7 Km e lasciare il gruppo che si lancia sulla 13 o sulla 19 Km con un pochino di rammarico, ma ogni tanto bisogna anche essere saggi e non solo lasciarsi prendere dalla volontà.
Trotterellando con la mia compagna di viaggio i KM passano e all’ultimo Km tentiamo anche un abbozzo di allungo tentati dall’idea di gustarci quanto ci attende all’arrivo.
Il sole comincia a far capolino e a rendere luminosa la giornata, ultima svolta a destra, piccolissima salita ed eccoci di nuovo davanti alla chiesa dove ci attende l’immancabile e sospirato panino con cotechino e vin broule che ripagano delle fatiche.

Bottiglia di bonarda come riconoscimento individuale e cesto gastronomico par la classifica gruppi dove siamo arrivati secondi per numero di partecipanti.

Potrebbero interessarti anche...