Inveruno “43^ Quatar pass in di casin d’Invrugn”

Cielo plumbeo all’orizzonte, caffettino al bar e via si parte in direzione Inveruno per partecipare alla sua ormai storica corsa.

Il ritrovo è presso il cortile della Villa Tanzi dove il grande torchio (1759) testimonia il passato viticolo di questi territori e sotto lo sguardo della particolare torre che caratterizza la villa Muggiani (chiamata dai locali “la Tureta“) vengono distribuiti i cartellini per partire su una delle tre distanze a disposizione (6-12-18 Km).

Comincia a piovere in maniera insistente, per la 6 e la 12 si entra in centro paese con passaggio vicino alla storica Chiesa di san Martino (anno 1000) e poi via in direzione periferia.

Inizia lo sterrato, pozzanghere ovunque , inizia la danza per evitarle e per mantenere l’equilibrio sui tratti fangosi.

Il paesaggio è la classica pianura Lombarda ma non è facile distrarsi per osservare.

Passano i Km, il primo ristoro è piazzato molto avanti, a circa 7,5 Km, in zona cascina Garagiola.

Siamo ormai vicino alla meta, si attraversa la statale , si fiancheggia un campetto da Motocross, si attraversa di nuovo la statale ed eccoci di nuovo in centro per l’allungo finale.

Ristoro finale discreto con anche un piccola porzione di peperonata piccante per i temerari.

Sacchetto gastronomico ben fornito come riconoscimento

Potrebbero interessarti anche...